Addio alle Garanzie Privacy nel Social Network

Come cambiano le regole

il Governo Americano presieduto da Donald Trump ha di recente smantellato le garanzie per la privacy online permettendo ai Social Networks di trattare e rivendere, senza consenso, i dati personali degli utenti a società terze per finalità di analisi di mercato o di marketing, tra cui dati riferiti alla ricerca e alla localizzazione. Compagnie come Verizon, Comcast e AT&T possono ora competere con maggiore forza con giganti come Google e Facebook nel mercato pubblicitario, che vale 83 milioni di dollari, sempre però a discapito dei nostri dati personali

Si può quindi affermare ad esempio che un post su Facebook non è mai del tutto protetto o indirizzato esclusivamente ai soli “amici”, anche se è pubblicato con filtro privacy “Amici”. Se poi si “postano” informazioni riguardante i minori l’attenzione deve essere massima.

Il Garante Privacy ha più volte segnalato la questione tramite diversi provvedimenti indicando agli utenti le misure idonee per proteggere la propria privacy tra cui la cancellazione di post contenenti dati sensibili riferiti a persone fisiche o ai minori

Occorre fare molta attenzione e adottare le corrette misure per tutelare la privacy online cercando di limitare al massimo la pubblicazione di dati personali e sensibili che se diffusi potrebbero ledere il nostro interesse privato.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti normativi e promozioni dei nostri corsi online